Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it L'amore e' l'unica cosa reale della vita; tutto il resto e' illusione. Se coltivate l'amore dentro di voi, Dio sboccera' spontaneamente. Se mancherete l'amore, allora macherete Dio e ogni cosa. - Osho

Come utilizziamo internet ?

ENERGIE CHE SI TRASMETTONO ATTRAVERSO CIO’ CHE SCRIVIAMO SU INTERNET
Il paragonarsi agli altri crea invidia; il desiderare di mettere in cattiva luce e imbrattare il buono e il saggio negli altri crea e diffonde pura cattiveria. E' un atteggiamento da stupidi che desiderano essere uguali o addirittura superiori ad altri sciocchi.
Desiderare di essere uguali ad altri non sempre è una colpa. A volte è l'ignoranza della società che impone di diventare così, ciechi e alla ricerca di un idolo. Ma è una colpa sapere di essere malvagi e fingersi buoni. E' una grave colpa. Soprattutto quando sai di trascinare altri sciocchi con le tue azioni e visioni. Quello si, è imperdonabile.
Il prof.  Masaru Emoto spiegava che dobbiamo essere molto ATTENTI e consapevoli su come utilizziamo Internet. Tantissima gente usa questo strumento in maniera del tutto inconsapevole, ho notato in tanti usano per esempio facebook, twitter e altri mezzi per COMMENTARE, GIUDICARE, CRITICARE, attaccare, calunniare e offendere solo in maniera negativa i simili. La cosa grave è che molti di questi sono personaggi abbastanza noti, alcuni di loro si pongono come molto spirituali, esoteristi, esperti vari, quindi gente che trascina dietro a sé altra gente, solitamente fragile e priva di opinione solida, gente che prende per oro collato tutto ciò che uno scrive in internet. Gesù disse di fare molta attenzione a quello che esce dalla bocca. Aggiungerei che di questi tempi vale anche per quello che esce dalle dita. Parto dal concetto che se ti poni come una guida spirituale in teoria dovresti amare gli esseri. Allora che senso ha criticare continuamente tutto e tutti? Krishna diceva che “Colui che vede l’Anima Spirituale in tutti gli esseri, egualmente e ovunque, è realmente in grado di vedere”. Più critichi, meno ami. Più giudichi, meno sei nel cuore. Impara a centrarti nelle azioni profonde del cuore. Prova ad accettare gli altri così come lo sono. Prova a toccare con il calore del tuo cuore, ogni cuore che incontri. Tutto quello che tocca il cuore non va più via. Quando parli agli altri, prova a sentire i loro cuori.
Se vuoi bene ad un essere, devi provare almeno a capirlo! Non devi sempre indicare i suoi errori. Guarda con amore e non con giudizio, perché alla fine, tu stesso non sei esente da errori. Nessuno è perfetto.
Forse vi sorprenderà sapere che le parole che scrivete sui dispositivi elettronici, nei post, nei commenti, nelle e-mail, nelle chat, nei messaggini hanno sul corpo UMANO un effetto maggiore di quelle usate nelle conversazioni vocali e nelle lettere scritte a mano. Questo avviene perché la vibrazione del sistema nervoso si trova sullo stesso livello di quella dei sistemi di comunicazione elettronica. Quando scrivete qualcosa a mano o lo stampate, la vibrazione non è abbastanza sottile da risuonare col vostro sistema nervoso, limitando così l'effetto che essa può avere su di voi.
Ma la scrittura realizzata mediante campi elettromagnetici si armonizza perfettamente con la vibrazione del vostro sistema nervoso, determinando la formazione di una risonanza e facendo così che un'e-mail, un post, un sms, un twitt o un commento abbiano un notevole impatto sul cervello e sul resto del corpo. Le parole trasportate dalle onde elettromagnetiche hanno il potere di andare al cuore del destinatario, producendo un effetto duraturo.
Quindi, spedire delle affettuose parole di elogio ha un effetto positivo sulla persona che le riceve. Se avete qualcosa di negativo da dire su qualcuno, EVITATE di scriverlo via internet. La vostra rabbia si trasmette, viaggia attraverso le onde in internet ed è in grado di ferire l’altra persona in maniera notevole. Se volete limitare il male arrecato dalle vostre vibrazioni negative, è opportuno comunicare di persona.
Anche la comunicazione vocale tramite cellulare merita attenzione. Diversamente dai vecchi telefoni, legati via cavo, i cellulari utilizzano campi elettromagnetici. Una cosa sono le conversazioni positive, ma quando la discussione prende una brutta piega, le conseguenze vanno da un semplice problema nel rapporto umano con l'interlocutore a un grave danno fisico. Tuttavia se dovesse capitarvi, come a me è capitato che vi insultino e provino a trasmettervi le loro negatività come rabbia, frustrazione, invidie, tristezze, odio, e altri generi negativi, restate calmi e parlate chiaramente all’altro. Invitatelo a sintonizzarsi sulla vostra vibrazione di calma, e ditegli chiaramente che se non lo farà, vi allontanate e non rispondete semplicemente. In quel momento date a quella persona due opzioni: o rimane nella sua frequenza e si gestisce la sua rabbia, oppure cambia entrando in risonanza con la vostra vibrazione armoniosa, modificando lui stesso l’umore. Sostanzialmente ciò che conta è restare sani e sereni. Se io mi amo, evidentemente mi interessa viaggiare sulle frequenze del benessere e di conseguenza non permetto a nessuno di buttarmi nelle sue onde negative. Per questo motivo ho imparato ad evitare le discussioni e i vari gruppi in internet. Ho notato che c’è troppa negatività e giudizio, critiche sterili e veleno che viene diffuso attraverso quei canali. In quei gruppi usano il potere di MALE-DIRE per creare e diffondere il male (essere)...
C’è una bellissima storia che racconta come un giorno il Buddha stava camminando attraverso un villaggio. Un giovane uomo molto arrabbiato e maleducato si avvicinò e cominciò a insultare gridando . “Non hai il diritto di insegnare agli altri. Tu sei così stupido come tutti gli altri. Non sei altro che un falso " .
Buddha non è stato sconvolto da questi insulti. Invece ha chiesto al giovane "Dimmi, se tu acquisti un regalo per qualcuno , e quella persona non lo accetta , a chi appartiene quel regalo? "
L'uomo ha risposto : "Il regalo appartiene a me, perché l’ho comprato io."
Il Buddha sorrise e disse: " Questo è corretto. Ed è esattamente la stessa cosa con la tua rabbia . Se diventi arrabbiato e mi insulti, ma io non ti insulto e non mi arrabbio con te, quindi, la rabbia ricade su di te.”

B isognerebbe
U sare più il cuore
O ltre al cervello.
N on solo oggi, ma ogni giorno
A lmeno
               
S egnarsi
E ricordarsi che
T utti siamo anime.
T utti siamo vibrazioni.
I n questo mondo non dimenticare mai,
M ai il valore immenso della vita e
A mare ogni giorno
N on solo in alcuni
A ttimi…
© Gabriela Balaj

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Articoli interessanti