Benvenuti - l'obiettivo principale di questo blog è darvi utili informazioni e gioia

Benvenuti - l'obiettivo principale di questo blog è darvi utili informazioni e gioia
NOTA IMPORTANTE: E’ possibile ripubblicare qualsiasi articolo nelle vostre pagine web, nelle vostre newsletter, nei vostri e-book o in altre vostre pubblicazioni soltanto assicurandovi che l' articolo sia riprodotto, anche parzialmente, senza alcuna modifica, includendo il nome dell’autore e il link website. Grazie

Seguimi su Google Plus

La mia foto

www.gabrielabalaj.com SCRIVIMI ATTRAVERSO IL MODULO NEL SITO OPPURE MAIL A gabrielabalaj@libero.it GRAZIE

Autrice di 6 libri tra cui "Aura.Autobiografia di una Sacerdotessa", "Fiamme Gemelle"e vari e-book

Autrice di 6 libri tra cui "Aura.Autobiografia di una Sacerdotessa", "Fiamme Gemelle"e vari e-book
CLICCA SOPRA LA FOTO PER ACQUISTARE I LIBRI

Si può vivere senza fare SESSO?

Si può vivere senza fare SESSO?

Da mesi passano vedo su libero.it quasi fisso ogni settimana lo stesso articolo che titola: COSA SUCCEDE AL TUO CORPO SE NON FAI SESSO; in pratica secondo quel articolo devi assolutamente praticare spesso tale pratica.  Molti giovani e non solo si fanno convincere e sottilmente prendono queste idee come proprie e poi le trasformano in convinzioni. E sappiamo che le convinzioni diventano abitudini e le abitudini diventano facilmente destini. Ebbene SI PUO’ VIVERE SANI E FELICI SENZA FARE SESSO!
Non è necessario fare sesso quando qualcuno te lo impone. Si può vivere benissimo anche senza. Nessuno muore se non fa sesso per un periodo di tempo, invece si muore se non si dorme, se non si mangia e se non si beve. Quindi la balla della sessualità assoluta e vitale = necessità fisica corporea lasciamola agli altri, quelli che devono fare BUSINESS del falso tantra, della pornografia, del cinema ecc ecc. 
ANNI FA HO SCRITTO UN LIBRO DOVE TRATTO I CHAKRA - I DISCHI - vortici energetici; NOI SIAMO I NOSTRI CHAKRA; i chakra non sono mai aperti o chiusi, ne bloccati del tutto altrimenti saremo morti, possono essere solo rallentati o troppo acellerati. Occorre pulire la propria energia, da convinzioni, idee e dipendenze inculcateci da altri. Purezza secondo me significa tra le altre cose anche saper evitare di andare a letto con il primo o la prima che capita;  C’è chi sostiene che praticando il tantra si raggiunge l’illuminazione; ebbene si, ma quel tantra presuppone che entrambe le persone sono pure, hanno fatto un viaggio di purificazione e non fanno solo ginnastica bensì si amano e si rispettano in maniera profonda e sacra; allora si che si può raggiungere tale livello, non andando ad immergersi nel “letamaio” di qualche centro o gruppo, oppure peggio ancora nello schifo dell’industria della pornografia.
Esistono anime che hanno raggiunto l'illuminazione senza mai praticare l'unione sessuale; questa idea che tutti devono accoppiarsi ad ogni ora del giorno e possibilmente 5 volte al giorno,  tutti i giorni è istillata dal mondo consumistico, basta vedere come nei film e ovunque terrorizzano i giovani con l'idea che se non fanno sesso sono dei falliti. Tranquilli-sereni: se non fate sesso non accade niente, anzi è probabile che restate puri e pronti, conservate la vostra purezza e la vostra bellezza e vi unirete al momento giusto con chi avrete scelto come compagno(a) e avrete tutto il tempo a sperimentare con gioia all’interno del vostro sacro rapporto tutti i segreti e le profondità di tali unioni intime e meravigliose basate su amore e non su “fretta di uniformizzarsi agli altri”.
💙 Gαbriєℓα Bαℓαj A U T R I C E Libera. Blogger Creativa. Consulente Feng Shui

Leggi anche microchimerismo - intimità

Seguimi DOVE TI PIACE 


💙 Canale G+

💙 Twitter

💙 Pagina Fb

Non Perdere il prossimo video
I S C R I V I T I al mio canale YouTube!

Benedizioni !
💙 Gαbriєℓα Bαℓαj


Perchè giudichi?

...il giudizio  quasi sempre è dare una sentenza, non è discernere, non è usare la capacità di critica, non è usare l'intelligenza spirituale viveka; la linea tra le due è sottile, ma c'è. 

Ecco a voi un esempio di tipica discussione e perdita di tempo ed energia con chi confonde IL VERBO GIUDICARE con l’azione del vedere e DISCERNERE qualcosa.

Un signore che chiamerò sig. A pubblica le foto di un evidente imbroglione confusionario, tipico sedicente guaritore moderno che blatera su teorie mischiate di alieni che vengono a rubare i nostri bambini e la nostra acqua, tipico imbroglione che si vanta di conoscere tecniche olistiche e di sapere tutto compreso il numero di galassie e universi. C'è da dire che il sig. A non giudica, si è solo permesso di riportare i post del ciarlatano, quindi usa la sua l'intelligenza spirituale, quello che in sanscrito chiamano VIVEKA. Niente giudizi...(vi invito ad ascoltare l’intero video sotto)

A quel punto arriva la classica persona che chiameremo sig. B che commenta ovviamente contro al sig. A.

Sig. B: Il fatto che tu, oltre a pubblicare i suoi post, ne diffondi anche il nome, non so quanto ti renda più evoluto...

Sig. A: Mi sembra di saper distinguere la differenza tra la violazione di privacy e no. Il tizio non è una mia amicizia e me ne guardo bene dal richiedergliela e questo sopra è un suo commento a un post visibile a tutto il mondo, non ai suoi amici. Se è visibile a tutto il mondo non c'è violazione di privacy in quanto chiunque lo può leggere e anche commentare. Quando si diffondono i tweeter o i post dei politici con i loro commenti pubblici si è involuti?

Sig. B: Non mi pare di aver nominato violazione della privacy. I politici ci governano, sono tenuti ad essere pubblici. Nel tuo post non vedo né satira politica, né critica costruttiva. Soltanto derisione. Giudica da solo...

Sig. A: Tu puoi vedere quello che vuoi Chissenefrega. Vengo io nei tuoi post a giudicarli?

Sig. B: Se pubblichi sei soggetto ai commenti dei tuoi contatti. Certo io vedo quello che voglio e te lo scrivo se mi va, nei limiti dell'educazione e mette adesivo che fa l’occhiolino. 😉

Sig A:  Non mi spaventano ne i commenti né i giudizi... tu vedi nel post la derisione, mi va benissimo non è un problema perché tutto quello che vedi tu fa parte del tuo sistema di credenze non del mio. Ma ripeto sono mai venuto io nel tuo profilo a giudicarti? Perché commentare è una cosa giudicare è un'altra.

Sig. B: Aridaie co ste credenze 😂 Ti ho risposto...Io sono persona libera di commentare, tu di conseguenza anche. Io non " vengo nel tuo profilo " caro sig A, i post scorrono...Capita di imbattermi anche nei tuoi. Se vuoi risolviamo in un attimo, eliminandoci dai contatti

Sig. A: Ma figurati non c'è problema.

A QUEL PUNTO MI CAPITA IL POST DAVANTI E LO COMMENTO:

Gabriela Balaj anche io mi sono imbattuta nel post di Sig. A con il quale ho avuto dibattiti anche forti su certi argomenti - non per questo ci siamo cancellati. Lui non Limita nessuno e qui vedo che quella che non da libertà è sig.B, nel senso che vorrebbe imporre la sua visione sin dal primo commento...un conto è commentare e dire la tua, un conto scrivere per emettere un raffinato giudizio, velato, sottilissimo, celato da belle parole ma che evidentemente c'è...

Sig. B: Io non voglio imporre proprio nulla Gabriela Balaj 😂 Mi sono limitato a fare quello che ha fatto sig. A, solo in maniera più raffinata, come dice lei

Gabriela Balaj Mi spiace caro sig. B, ma sig. A non ha dato un giudizio raffinato (per me giudizio=sentenza)...bensì ha applicato la capacità di critica, dal verbo cernere=discernere. Un conto è VEDERE e DISCERNERE, un conto è fare il giudice.

Sig. A interviene evidentemente scocciato da questi infantili e ridicoli commenti: Vogliamoci bene e smettiamola con le discussioni inutili. C'è un mondo da cambiare la fuori! Un abbraccio.

Sig. B: È inutile discutere con lei Gabriela poiché mi pare abbia la tendenza a rigirare i ragionamenti su se stessi. Sig. A ha dato un giudizio. Io ho giudicato Sig. A. Proprio per riflettere. Understand? Buona domenica

Gabriela Balaj: sig. B rifletta pure lei...

Sig B: con sig. A nessun problema, abbiamo avuto un chiaro scambio di opinioni noi due 😉
Riflesso = specchio. Non riflessione... Più chiaro adesso? ( Io rifletto non si preoccupi )

Gabriela Balaj: allora rilegga i propri commenti - lei ha usato subito "giudizio" non riflesso, ma veramente dare energia in questi commenti è inutile, secondo lei noi giudichiamo e sarà così qualunque altra cosa aggiungiamo, questo accade quando si mettono etichette...buona domenica.


💙 Gαbriєℓα Bαℓαj A U T R I C E Libera. Blogger Creativa. Consulente Feng Shui
Seguimi DOVE TI PIACE
💙 Canale G+

💙 Twitter

💙 Pagina Fb

Non Perdere il prossimo video
I S C R I V I T I al mio canale YouTube!

Benedizioni !
💙 Gαbriєℓα Bαℓαj


Il libro che mi ha scelto


Anni fa, in una libreria questo libro mi scelse, mi cadde letteralmente in testa. Lo portai a casa e dopo che lo lessi ci rimasi shockata per mesi. Fortunatamente fu da li che inizio il mio risveglio. Senza quel libro probabilmente avrei continuato a dormire per altri anni. Link per acquistare il libro
La guida di David Icke alla cospirazione globale – David Icke
Acquista subito il libro
CLICCA QUI
"Noi non siamo i nostri corpi ,noi siamo COSCIENZA INFINITA , Tutto Ciò che E’ ,un invisibile campo di energia all’interno del quale esistono i “mondi” e nessuno. Noi siamo l’oceano, Consapevolezza Infinita , ma crediamo di non essere altro che una piccola,incapace,insignificante gocciolina. Si tratta di un livello di coscienza che SA di essere OGNI COSA. E’ il TUTTO consapevole di sé. Pensate alla differenza tra una gocciolina di acqua e l’oceano, la goccia simboleggia il senso di divisione , l’IO individuale,scollegato da qualsiasi altra cosa . Ma ,rimettete quella goccia nell’oceano, dove finisce l’oceano e inizia la goccia? Non esiste un inizio e non esiste una fine perché tutto è UNO. A QUEL LIVELLO NON ESISTE UN “NOI” …SOLO UN IO INFINITO. In effetti,ogni cosa è conscia; è diverso solo il livello di consapevolezza .Il nostro “mondo fisico “ è soltanto una delle innumerevoli lunghezze d’onda,frequenze o dimensioni ,il nostro corpo è il veicolo che permette alla nostra Consapevolezza Infinita di fare esperienze in questa dimensione. Le persone che hanno avuto esperienze di pre-morte ,al momento del loro “decesso” e quindi del loro ritorno alla vita , parlano di essere state in un luogo di beatitudine e amore nel quale non provavano emozioni,che invece percepivano quando erano nel loro “corpo fisico” . Non è che in questo stato privo di emozioni si sia freddi e insensibili; in effetti è proprio l’opposto ,direi. Si prova un amore indescrivibile. Sono le emozioni di tipo umano a non essere più presenti . I pensieri e le emozioni provengono dal livello di percezione biologico (informatico - umano). Molte persone soffrono di ciò che io definisco “dipendenza emotiva” ,nel senso che diventano dipendenti dalle sostanze chimiche che vengono rilasciate dai differenti stati mentali ed emozionali. Può trattarsi di una dipendenza dalle sostanze chimiche prodotte dalla depressione,o dall’inquietudine, oppure dalla scarica adrenalinica che viene dalla competizione o dal pericolo. Queste persone manifestano costantemente delle esperienze ,per lo più a livello subconscio,che procurano loro una “iniezione” di una droga emozionale a scelta. Guardate in che modo viviamo le nostre vite ,in ogni parte del mondo . Lo facciamo attraverso le reazioni emotive. Spessissimo non è coinvolta alcuna coscienza, come invece accade nel caso della Consapevolezza Infinita.

A livello di Consapevolezza Infinita non siamo né maschi né femmine,ma l’equilibrio di entrambi. Non è che dobbiamo negare di essere uomini o donne , si tratta solo di comprendere che tutto questo non è ciò che siamo ,ma ciò di cui stiamo facendo esperienza. Noi siamo Consapevolezza Infinita che fa esperienza di questa realtà attraverso il corpo. Tutto deriva dalla coscienza . La coscienza è il fondamento della vita ,e la vita riguarda principalmente la compassione ,l’empatia e l’amore. Noi abbiamo bisogno di disimparare ciò che siamo stati manipolati a credere . La mente non è la strada che conduce all’illuminazione ,ma la barriera a essa. Cognizione e conoscenza non sono la stessa cosa - una è la mente ,l’altra è coscienza(Consapevolezza Infinita).Alcuni la chiamano INTUIZIONE o “SEGUIRE IL CUORE” ed è una condizione che deriva da un livello di consapevolezza ben più elevato di quello che normalmente abbiamo a disposizione in questa realtà. Non abbiamo bisogno di imparare;abbiamo bisogno di ricordare - ricordare chi siamo .Una volta che ci apriamo al sapere intuitivo ,e non esclusivamente al pensiero intellettuale ,ogni cosa cambia.

Una mente aperta è in grado di aprire le porte e canali ed espandersi ,fino a connettersi coscientemente alla Consapevolezza Infinita .Ampie parti del nostro cervello sono state bloccate in modo da farci percepire soltanto una gamma limitata di ciò che c’è da vedere e da sapere. David Shainberg ,uno psichiatra dell’Istituto di Psichiatria “William Alanson White of Psychiatry ” di New York afferma che i pensieri sono vortici di energia che possono diventare fissi e rigidi.

La paura chiude i canali dei chakra impedendoci di prendere coscienza di ciò che accade “intorno a noi” e aumenta la densità dei nostri campi di energia. Ovviamente questo ci disconnette dalle energie vibrazionali superiori legate a una percezione più elevata. Quando i pensieri sono rigidi e lo stato vibrazionale è lento ,come nel caso della paura ,i nostri campi di energia diventano più densi e questo crea uno “sbarramento“ alla Consapevolezza Infinita.( vedete le ricerche di Masaru Emoto- una sconvolgente conferma dell’effetto che i pensieri ,le emozioni e le parole hanno sul corpo e sul mondo). Noi siamo tutto ciò che è sempre esistito ,esiste ed esisterà. Piuttosto , l’essere stati, l’essere adesso e l’essere in futuro sono tutti parte del medesimo ADESSO e noi SIAMO tutti quell’ADESSO… Percepire ORA fa si che il nostro obiettivo si manifesti ORA.

Quando iniziamo a identificarci con la Consapevolezza Infinita ,le divisioni tra di noi iniziano a cadere non appena vediamo che non esiste un “noi” ,ma soltanto un “Io” Infinito in tutte le sue uniche espressioni. Stiamo lottando contro noi stessi mentre crediamo di lottare contro altri e il conflitto globale è semplicemente un abuso contro noi stessi. Possiamo scegliere di smettere di usare il potere contro gli altri .
Le persone sicure di sé non hanno bisogno di dominare sugli altri.

Perché dovrebbero? Non hanno bisogno di provare che sono forti , o di successo attraverso degli atti simbolici esteriori come vestire uniformi, assumere titoli o assicurarsi una posizione. Non hanno bisogno di conferme da altri su ciò che hanno fatto ,perché sono già in pace con se stesse… Tutto è pura energia condensata a bassa vibrazione;noi siamo tutti una coscienza che sperimenta se stessa soggettivamente."
tratto da

La guida di David Icke alla cospirazione globale – David Icke
Acquista subito il libro
CLICCA QUI

Karma e giudizio

Come trasformo il Karma negativo?

Se io ieri ho rotto una tazza, oggi basta che mi perdono? Ma la tazza resta rotta.
Posso eventualmente imparare dall'accaduto a non rompere più tazze, non occorre che mi perdono (il che implica che mi sto giudicando come una che sbaglia, quando sappiamo perfettamente che esistono gli incidenti, gli errori, tutto serve per fare esperienza) ...
Posso anche rimediare nel presente COSTRUENDO una nuova tazza, allora si che risolvo-trasformo il karma negativo.
Colui che conosce come funziona il KARMA sa come comportarsi e come AMARE, questo essere umano è come un RE saggio, un giusto FARAONE, un amatissimo IMPERATORE!
Un re saggio tratta rispettosamente ogni DONNA come la propria madre, ricompensa le buone azioni di tutti ed è pronto a punire le cattive azioni.
Un re saggio tratta la propria amata come una vera REGINA, come la metà del proprio corpo.
Un re saggio è indifferente alle adulazioni come alle calunnie e protegge i suoi sostenitori.
Un re saggio si comporta con dignità ed onesta, cerca di unire e di aiutare.
L'amore che sorge dal bisogno dell'essere umano terreno è immaturo.
L'amore stabile e maturo sorge dal fiume dell'eternità e passa attraverso la gratitudine.
Quel amore non sarà mai spazzato via da emozioni negative, da comportamenti passeggeri, da tempo e spazio...
Quell'amore è regalità.
Steiner insegnava ad evitate di criticare gli altri, soprattutto se non siamo sicuri dei fatti, perché le parole non restano mai senza conseguenze. Se calunniate qualcuno, risvegliate il male sia in lui, sia in voi, sia in chi vi ascolta. Diffondere pettegolezzo non aiuta molto, in tale caso meglio parlare direttamente con l’interessano. Può succedere che siate obbligati a parlare negativamente di una persona che ha agito male, ma in tal caso non dimenticate di finire la vostra conversazione menzionando una delle sue qualità (deve ben averne almeno una!). E’ importante criticare l’azione e non andare mai sul personale, è buona regola dire: “tale fatto accaduto ti sta creando problemi” invece di dire: “tu hai creato problemi”.

Può succedere che siate obbligati a parlare negativamente di una persona, infatti mi è accaduto, ho scritto e dato dei consigli a quella persona, dato modi di scusarsi o di rimediare, invece nulla. Le persone nere dentro non cambiano (o meglio non cambiano quando noi vogliamo), possiamo inviare loro consigli e apprezzamenti infiniti. Se hanno scelto di stare nel buio non è nostro obbligo tirarli fuori. Ne usciranno da soli quando sono pronti.
Sottolineare i difetti di qualcuno non è mai servito a correggerlo. Inoltre, quando vi accontentate di criticare le persone senza aggiungere che hanno comunque certe qualità, aggiungete male al male, e questo non è un atteggiamento costruttivo. Se volete agire come esseri coscienti, quando sarete costretti a pronunciare parole negative, cercate di terminare con qualcosa di positivo – fosse anche solo menzionando una seconda persona che possiede le qualità di cui la prima è priva. Sì, l’essenziale è sempre terminare con qualcosa di positivo.
Se impariamo a lasciare perdere il passato scopriremo molta leggerezza.
Se restiamo leggeri ci viene facile sorridere e semplificare tutto.
Se riusciamo a semplificare ci lasceremo andare con la vita.
Coltiviamo l'abitudine di lasciarci alle spalle il passato e la vita ci
sorriderà.
Abbandoniamo i fardelli inutili, spogliamoci da paure e traumi passati. C'è la possiamo fare!
E' molto facile distaccarsi dalle cose, lasciar andare le persone e i luoghi. Ma diventare LIBERI dentro, distaccarsi veramente da giudizi, critiche e convinzioni è molto più difficile.
E' difficile quando dentro di noi esistono ancora conflitti tra la mente che cerca di aggrapparsi ad una sua identità e il cuore che desidera tuffarsi nell'amore e sperimentare gioie, piaceri e dolcezze mai provate.
E' difficile quando ancora dentro di noi il conflitto persiste e si fa vivo costantemente, la guerra è in atto per cui la persona si sentirà più che mai una “guerriera”. La guerra porta altra lotta, non puoi creare gioia andando in battaglia…
La pace mentale si può ottenere soltanto quando si riesce ad abbandonare ogni conflitto interiore, quando riusciamo ad accogliere ed accettare ciò che accade giorno per giorno. Qualsiasi cosa accade può causarci dolore così come può causarci gioia. Una persona che amiamo ci può causarci grande sofferenza e allo stesso modo può portarci immense gioie. Quando indipendentemente da ciò che fanno gli altri noi rimaniamo in osservazione e distacco saremo veramente LIBERI.
 Aggiungo che lo stesso principio vale per chi usa troppo spesso termini come “sto parlando sinceramente”, “sto dicendo la verità”, “sono un vero amico/a” “sono molto grato/a” ecc. Non è col ripetere la parola grazie che uno diventa grato, non è col ripetere la parola amore che puoi convincere che ami. Quando una cosa c’è l’hai dentro la irradi anche senza fare uso di parole ripetutamente. Evidentemente se devi ripetere come un disco rotto sempre una cosa forse è il caso di riflettere meglio e farti una piccola auto-analisi.
Gαbriєℓα Bαℓαj
Vedi tutti gli altri video sul mio canale you tube

Articoli interessanti

Aura. Autobiografia di una Sacerdotessa

Aura. Autobiografia di una Sacerdotessa
Richiedi la tua copia con dedica manda una e-mail all'autrice gabrielabalaj@libero.it

Aura OM

Aura OM
Home Fragrance by Gabriela Balaj
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Facebook