I miei Auguri

La corsa contro il tempo per le preparazioni di Natale vedo che è iniziata per molti. Corrono a pulire e sistemare la casa, preparare i doni, i cibi, addobbare, mettete luci e ghirlande, palline e decori ovunque, ma siamo sicuri che questo è tutto? Non è che per caso molti dimenticano una cosa fondamentale? Questa corsa riguarda il mondo fisico, c’è invece da preparare soprattutto il nostro mondo interiore, quello che non si vede, quello che è strettamente connesso al nostro spirito. Se non sapete come fare vi suggerisco di seguire i consigli di questi due maestri che ci hanno lasciato dei preziosissimi esempi:
"Il mondo fisico è fatto in modo tale che non esiste nulla che, col tempo, non finisca per accumulare un po’ di polvere o di sporcizia. Una casa, per quanto bella sia, viene invasa a poco a poco dalla polvere e dalle ragnatele, se si trascura di pulirla regolarmente. La stessa cosa vale anche per la “casa” che noi
siamo, ossia, in primo luogo, il nostro corpo fisico che ha bisogno di essere pulito e lavato affinché polvere e ragnatele di vario genere non si oppongano al lavoro delle entità superiori che vengono a portarci la vita del mondo divino. Tuttavia, preoccuparsi del mantenimento del corpo fisico non è
sufficiente. Ogni giorno dobbiamo preoccuparci anche delle altre nostre dimore che sono il corpo astrale e il corpo mentale; e occuparsene significa purificare i nostri pensieri e i nostri sentimenti, ripulirli da tutti gli elementi di egoismo, di aggressività, ecc. in essi contenuti, affinché noi possiamo
vibrare in armonia con le regioni celesti." - Omraam Mikhaël Aïvanhov
“Dedicate almeno mezz'ora al giorno alla preghiera personale con Dio. La preghiera purificherà i vostri cuori e al tempo stesso vi darà luce e mezzi per trattare chiunque con amore e con rispetto. Frutto della preghiera è sempre un amore profondo e una generosità ugualmente profonda. E questo ci avvicina molto gli uni agli altri.
E’ Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano.
E’ Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare l’altro.
E’ Natale ogni volta che non accetti quei principi che relegano gli oppressi ai margini della società.
E’ Natale ogni volta che speri con quelli che disperano nella povertà fisica e spirituale.
E’ Natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza.
E’ Natale ogni volta che permetti al Signore di rinascere per donarlo agli altri.” - Madre Teresa di Calcutta

A tutti voi auguro una buona, sana, vera preparazione spirituale in attesa di questo Natale 2013.
 
  

 
 
Un'unica immagine non basta per mandarvi i migliori auguri.
Auguri! Tanti cari auguri !
Con Amore.
© Gabriela Balaj

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Articoli interessanti

Facebook